martedì 13 novembre 2018

Il 5G spalanca la finestra di Overton

Da ZeroHedge 11/13/2018 (evidenziati in giallo i paragrafi riportati):

One British Company Wants To Implant Microchips Into "Hundreds Of Thousands" Of Global Workers

Una società britannica vuole impiantare microchip in "centinaia di migliaia" di lavoratori globali

It is really happening.  At one time, the idea that large numbers of people would willingly allow themselves to have microchips implanted into their hands seemed a bit crazy, but now it has become a reality.  Thousands of tech enthusiasts all across Europe have already had microchips implanted, and now a Swedish company is working with very large global employers to implement this on the corporate level.  In fact, Biohax recently told one of the biggest newspapers in the UK that they have been talking with a “major financial services firm” that has  “hundreds of thousands of employees”

Sta succedendo davvero. Un tempo, l'idea che un gran numero di persone consentisse volontariamente di avere microchip impiantati nelle loro mani sembrava un po 'pazza, ma ora è diventata una realtà. Migliaia di appassionati di tecnologia in tutta Europa hanno già impiantato microchip e ora un'azienda svedese sta lavorando con grandi datori di lavoro globali per implementarlo a livello aziendale. In effetti, Biohax ha recentemente dichiarato a uno dei più grandi giornali del Regno Unito di aver parlato con una "grande società di servizi finanziari" che ha "centinaia di migliaia di dipendenti" ...

Signori, è la finestra di Overton che si apre con l'arrivo del 5G dal 2019!

A syringe is used to place the chip in an area between the thumb and forefinger, according to the report. Osterlund said the procedure is similar to ear piercing and takes “about two seconds.” The microchips operate via “near field communication” technology, similar to what is used by no-contact bank cards.
“In a company with 200,000 employees, you can offer this as an opt-in,” Osterlund told the Telegraph.

Una siringa viene utilizzata per posizionare il chip in un'area tra il pollice e l'indice, secondo il rapporto. Osterlund ha detto che la procedura è simile al piercing all'orecchio e richiede "circa due secondi". I microchip funzionano tramite la tecnologia di "near field communication", simile a quella utilizzata dalle carte di credito senza contatto.

"In un'azienda con 200.000 dipendenti, puoi offrire questo come un opt-in", ha detto Osterlund al Telegraph.

“The chip implant is a secure way of ensuring that a person’s digital identity is linked to their physical identity. It enables access management in a way that protects individual self-sovereignty and allows users to control the privacy of their online activity,” Dr. Stewart Southey, the Chief Medical Officer at Biohax International, told Fox News.

"L'impianto di chip è un modo sicuro per garantire che l'identità digitale di una persona sia collegata alla sua identità fisica. Consente la gestione degli accessi in modo tale da proteggere la propria auto-sovranità e consente agli utenti di controllare la privacy della propria attività online ", ha dichiarato a Fox News il Dr. Stewart Southey, Chief Medical Officer di Biohax International.


Of course once this technology starts to be implemented, there will be some workers that will object.
But if it comes down to a choice between getting the implant or losing their jobs, how many workers do you think will choose to become unemployed?

Naturalmente una volta che questa tecnologia inizia a essere implementata, ci saranno alcuni lavoratori che obietteranno.

Ma se si tratta di scegliere tra l'impianto o la perdita del posto di lavoro, quanti lavoratori pensi che sceglieranno di diventare disoccupati?


Sadly, the mainstream media is now openly telling us that this is coming.  For example, the following is an excerpt from a recent Fox News article entitled “Are you ready for a chip implant?”
You walk into a grocery store and pick up eggs. No smartphone? No problem. You swipe your hand across a reader, and the amount is deducted from your bank account.
If that sounds far-fetched, you obviously haven’t been to Sweden recently, where thousands of people have reportedlyhad chips implanted in their bodies.
Purtroppo, i media mainstream ora ci dicono apertamente che questo sta arrivando. Ad esempio, il seguente è un estratto da un recente articolo di Fox News intitolato "Sei pronto per un impianto di chip?" ...

Entrate in un negozio di alimentari e prendete le uova. Nessun smartphone? Nessun problema. Fai scorrere la mano su un lettore e l'importo viene detratto dal tuo conto bancario.

Se questo sembra inverosimile, non sei stato evidentemente in Svezia di recente, dove migliaia di persone hanno riferito che i chip erano impiantati nei loro corpi.



***** ***** ***** ***** ***** ***** ***** ***** ***** ***** 

In un video recente vi ho parlato della prossima sinergia di tre tecnologie già esistenti: IPv6+RFID+5G. Si tratta della famosa Internet delle cose (IoT), che non è esattamente la tecnologia delle stampanti 3D come ho scoperto, con mio sommo sconcerto parlando con alcune persone di mia conoscenza, che molti credono. L'integrazione con internet implica l'utilizzo di IP univoci. IPv4 permette di avere 4,3 miliardi di indirizzi univoci, ecco perché gli sviluppatori di dispositivi IoT stanno adottando lo standard IPv6, che permette di raggiungere 2128 (circa 3,4 × 1038) indirizzi. Con una densità, come evidenziato nel video, di 655.571 miliardi di miliardi di indirizzi IP unici per metro quadrato!

Insieme agli RFID, la cui crescente miniaturizzazione consente già oggi di realizzarne con dimensioni di 0,8 micron, e all'incipiente tecnologia 5G, questa triade tecnologica può essere usata sia per scopi commerciali che di intelligence, sia estera che a fini di controllo politico interno. Ad esempio, sarà possibile impiantare di nascosto un micro RfId utilizzando una piccola pistola ad aria compressa, senza che il target involontario percepisca niente più di un lieve formicolio indistinguibile da quello provocato dal contatto con il tessuto di un indumento.

I micro RfId potranno anche essere silenti, ovvero rispondere all'interrogazione se e solo se contestualmente gli viene inviato un determinato codice di attivazione. Saranno invece quelli usati per scopi commerciali pubblici, ad esempio l'etichettatura elettronica, ad operare in chiaro.

La tecnologia 5G fornirà l'infrastruttura territoriale necessaria per sfruttarne le capacità. Nei prossimi cinque anni saranno istallate in ogni angolo milioni di antenne 5G che consentiranno ai dispositivi di interrogazione di ritrasmettere i codici ricevuti dai micro RfId. Come ho già detto, i dispositivi di interrogazione saranno in grado di operare sia in chiaro, inviando richieste standardizzate, che non in chiaro, inviando richieste codificate ad uso dell'intelligence. Vivremo in un'enorme Alcatraz.

Il potere di controllo risulterà esponenzialmente accresciuto, mentre sistemi di raccolta ed elaborazione dati, utilizzando sempre più efficienti algoritmi di analisi che faranno ampio uso delle tecniche di Intelligenza Artificiale, consentiranno ai decisori di agire in modo preventivo, ovviamente ai fini dell'interesse di chi controlla il tutto.

E' uno scenario da incubo, ed è ormai inarrestabile. Chi denuncia e si oppone è già trattato da complottista, viene denigrato, presto sarà perseguito. Grandi masse di cittadini perderanno questo status e si ridurranno al rango di bestiame governato con criteri zootecnici. Tutto ciò accadrà con l'assenso di gran parte della popolazione, già oggi vittima di operazioni di persuasione occulta aventi lo scopo di abbattere le resistenze psicologiche al nuovo scenario che avanza.

Questo articolo, che oggi non sarà preso sul serio neanche da alcuni dei pochi followers di questo blog, sarà pienamente confermato entro e non oltre dieci anni da oggi. A quel punto non protesterà nessuno, nemmeno chi avrà capito, per non essere terminato a distanza al passaggio davanti al primo dispositivo di interrogazione che, scusate se sono paranoico, potrebbe attivare una delle sostanze inoculate con le vaccinazioni di massa cui saremo tutti costretti a sottostare. Ovviamente per proteggere i deboli da noi stessi.

Non mi sono inventato niente: tutte le tecnologie sono già disponibili e saranno usate, sicuramente ce ne sono molte altre di cui non sono a conoscenza. Se volete abbattervi un altro po' considerate che, in passato, ho azzeccato molte previsioni che si sono puntualmente realizzate. Buona vita.

Nessun commento:

Posta un commento