giovedì 26 marzo 2015

Scusate, ma ho un attacco di gombloddismo

Mi è venuto. Mi è venuto l'attacco di gombloddismo perché questa storia del volo 4U9525 della Germanwings precipitato nel sud della Francia mi puzza.

Ho già trovato grazie a una segnalazione su FB questo articolo, nel quale si sostiene che la causa dell'incidente sarebbe da ricercarsi in un test, della US Air Force, di un sistema laser "con il suo High Energy Liquid Laser Area Defense System (HELLADS) nel tentativo di abbattere un veicolo di rientro di un ICBM, ma che invece ha distrutto l’aereo civile uccidendo i 150 passeggeri a bordo". Secondo l'articolo il test avrebbe prodotto disturbi elettromagnetici capaci di mettere fuori combattimento la strumentazione di bordo. Ipotesi possibile, alla luce dei problemi (accertati) causati da cellulari e computer portatili il cui uso è vietato a bordo.

Voi seguite i link segnalati, e io vi spiego perché mi è venuto l'attacchetto di gombloddismo. Alcune circostanze mi appaiono piuttosto strane.
  1. Perché tre capi di Stato europei si precipitano a Seine les Alpes prima ancora che i rottami dell'aereo vengano individuati? Una cosa mai accaduta prima.
  2. Perché, per quale ragione, alcuni equipaggi della Germanwings si sono rifiutati di volare dopo l’incidente? La cosa mi puzza, anche se i giornali hanno riportato che considerano l'incidente legato alle riparazioni dei portelli anteriori del carrello di atterraggio effettuate lunedì 23 marzo.
  3. Come mai un giovane di 28 anni, che "aveva ricevuto nel 2013 il Certificato di Eccellenza della FAA (la Federal Aviation Administration, l'ente che regola l'aviazione Usa) per aver superato, assieme a un gruppo scelto di altri piloti, i test americani dei «più elevati standard medici e di formazione»", descritto dai suoi conoscenti come persona calma e tranquilla, all'improvviso, senza alcun segnale esteriore, impazzisce e fa una cosa orribile come trascinare con se 150 persone nella tomba?
  4. Come mai non si parla, a proposito delle registrazioni della scatola nera, delle voci dei controllori di volo che sicuramente hanno chiamato la cabina di pilotaggio?
  5. Se il primo pilota ha preso a calci la porta della cabina di pilotaggio, come mai i passeggeri e gli stewards non si sono accorti di nulla e non hanno nemmeno provato a fare una telefonata?
  6. Dalle immagini che ho potuto vedere, non mi sembra che vi siano tracce dell'impatto di un oggetto del peso di diverse decine di tonnellate.
Insomma, mi è venuto l'attacchetto di gombloddismo, ma vorrei tanto guarire. Solo che una lettura rapida del sito in cui si descrive il sistema HELLADS mi ha prostrato definitivamente. Il sito mi appare affidabile (per altro una ricerca whois mi riporta che il sito è stato registrato nel 1996, dunque è improbabile che si tratti di un sito di gombloddisti di quelli proliferati con il web 2.0).

Aggiungo che il sito in questione appare collegato ad un altro, strategicdefenceintelligence.com, che ha tutta l'aria di un portale dedicato al business degli armamenti che si descrive così sulla sua home-page: "Strategic Defence Intelligence is a real-time business information platform delivering continuously updated customer and competitor intelligence, as well as detailed industry and competitor reports, enabling you to monitor all key activity in the global defence industry".

Ma quello che mi ha più allarmato è stata la descrizione del sistema HELLADS, che mi appare del tutto plausibile sulla base delle mie pur non eccelse conoscenze (ma sono pur sempre un "ingegniere", ekkekkazzo!). Ho anche trovato un video su YT, che mi ha fatto skizzare il tasso di gombloddismo:


Questa è la descrizione del video: "Pubblicato il 09 mag 2013
The Lockheed Martin Area Defense Anti-munitions (ADAM) prototype laser weapon system successfully destroys a Qassam-like rocket target in an operationally representative free-flyer scenario at a range of 1.5 kilometers on April 22, 2013, replicating similar demonstrations conducted starting in March 2013. For more information, go to: www.lockheedmartin.com/adam".

Per finire guardatevi questo filmato, relativo al sistema ADAM della Lockeedmartin, un po più "vecchio" del più innovativo sistema HELLADS.


Appello!


Voglio guarire da questo attacco di gombloddismo, vi prego aiutatemi!

2 commenti:

  1. Per non cadere nella trappola del gomblottismo bisognerebbe credere al fatto che un pilota esperto programmi un suicidio in cui porta con se 150 persone e ne protrae l'agonia per 8 minuti. era piu semplice suicidarsi nella solita camera d'albergo che ogni pilota frequenta. E poi perche' suicidarsi sul posto di lavoro? Un autista dell'ATAC ( tanto per parafrasare la Santanche' ) mica si schianta con l'autobus su una rampa dell'autostrada...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casi di suicidio di questo genere ci sono stati. Ricordo ad esempio la tragedia dell'Egipt Air nel 2000, ma anche altri: http://www.lettera43.it/capire-notizie/suicidi-in-volo-i-precedenti_43675164279.htm

      Comunque l'ipotesi del laser è suggestiva, la domanda da porsi è: c'era d'avvero un ICBM,e cosa/chi conteneva?
      E soprattutto, ma da Ustica non hanno ancora imparato un cazzo?

      Elimina